GUIDA ALPINA

logo-_guide_opaco

 

 

MICHELANGELO MIKY OPRANDI

Guida Alpina dal 1997 con un passato di competizioni di sci alpinismo e skyrunning.

Intensa pratica sportiva in competizioni di sci alpinismo e skyrunning a livello internazionale. Corse campestri, in montagna e su strada categorie: ragazzi, allievi, junior, senior Attività escursionistica nelle alpi orobie da ragazzino. Servizio militare negli alpini (gruppo sportivo) campionati sciistici delle truppe alpine specialità sci fondo con tiro (biathlon).
Competizioni sky marathon dalla prima organizzata (Monte Adamello), di questo genere sulle alpi, tre edizioni della corsa al Monte Rosa, due edizioni (ristrette a pochi eletti dal team mountain runners fondato da Marino Giacometti ) Monte Bianco da Courmayeur, monte Breithorn da Cervinia ed altre, sempre nelle prime 5/10 posizioni. Castle peak sky marathon Aspen, Colorado, U.S.A. per tre edizioni.
Fa parte del team FILA SKYRUNNRER per vari anni in compagnia di Fabio Meraldi Adriano Greco e altri pionieri della corsa alpinistica.
Tutte queste competizioni sono parte di un progetto ( Peak performance project) che organizza corse in alta quota in tutto il mondo, con un team di atleti, medici, ricercatori, del quale fa parte per quattro anni, con i seguenti studi e obiettivi.

* capacità prestative e valutazioni funzionali
* costi energetici nello sport in altura
* modificazioni ormonali (hGh) in alta quota
* monitoraggio cardiaco, alataccido e idratazione
* modificazioni biomeccaniche e muscolari
* profilo neuro-psicologico
* attrezzature tecniche e prototipi.

Competizioni scialpinismo del circuito Coppa Dolomiti in coppia con Carlo Clerici di Bormio con il quale corre per tre stagioni prendendo parte inoltre alle gare più importanti dell’arco alpino, sempre nelle prime cinque posizioni (terzi in coppa dolomiti), ed ad alcuni rally scialpinistici (primi al rally del monte Guglielmo). Per tre edizioni alla gara ritenuta dagli specialisti la più bella, la più dura d’Europa Pierra Menta (quattro giorni 10000 m. di dislivello in salita) e prova di Coppa Europa. Per due edizioni con Clerici ( ottavi e settimi) e una con Simone Moro.

Concatenamenti scialpinistici e salita di cime più o meno famose in velocità. Si sommano ai molti altri della stagione estiva con la corsa per montagne, con lo stesso concetto di concatenamenti e salite in velocità su cime delle Alpi Orobie e dell’arco alpino, in questo contesto, come allenamento partecipa a gare più o meno lunghe di corsa in montagna classica anche con buoni piazzamenti (Roncobello-Laghi Gemelli “secondo”), ed a Rally alpinistici nelle Orobie (monte Cancervo, Trofeo Longo, Rally Gervasoni) sempre sul podio in questi ultimi.

Partecipa nel 1995 alla spedizione Kangch crossing challange al Kangchejunga in Nepal, con Simone Moro (ideatore capo spedizione) con collegamenti al telefono satellitare (all’epoca i primi in quei contesti) con RTL 102.5.

Snowboard, con discese di itinerari nel gruppo del Bianco e altri con l’intenzione, già in quel periodo, di sviluppare il concetto di Surf- alpinismo.

Partecipa al Camel Trophy 1998 in Tierra Del Fuego rappresentante l’equipaggio italiano in coppia con Fabrizio Pistoni di Ivrea dopo varie selezioni in Italia e all’estero.

Partecipante alla prima edizione (1998) della “sky-skitrophee mont blanc”, competition Internationale de Course a pied et de Ski alpinisme, in coppia con il cugino Omar Oprandi (ottavi).

Trofeo Mezzalama di Sci Alpinismo1999. Squadra sperimentale con la tavola e scietti per la salita.

Agosto 2000 Kazakistan per spedizione. 

Gara internazionale la più quotata al mondo di sci alpinismo: Pierra Menta con Adriano Greco in decima posizione (150 scoppie le migliori del mondo)

Nell’ambito degli Skygames 2000 partecipa alla prova sperimentale di snowboard-alpinismo che vince assieme a Giancarlo Costa .

Agosto 2001 Sky ride Adamello competizione a coppie di dualtlon in montagna con Adriano Greco (secondi).

Settembre 2001 competizione sky race energia e natura val formazza (terzo).

Stagione invernale 2002 competizioni sci alpinismo coppa italia e gare internazionali (sempre prime dieci posizioni)

Campione provinciale bergamasco di sci alpinismo 2003 in coppia con Marzio Dheo.

Progetta la salita nelle orobie brembane del Pizzo del Diavolo (la montagna simbolo) 2914 mt. Dal paese alla base (Carona) percorrendo la via Baroni (aperta 100 fa Antonio Baroni suo compaesano e prima guida della valle). Il progettto è: Pizzo del Diavolo in speed. La realizza il 1° ottobre 2006 in coppia col maratoneta brembano Davide Milesi (olipionico di maratona e fortissimo corridore di corsa in montagna). Arrivano in vetta fermando i cronometri ad 1h. 48.49. nonostante il tempo piovoso che ha compromesso il risultato finale.